Latest Post

Fat Drac Slot gratuite: Fa Cai Shen

Nonostante queste opinioni piuttosto controverse, il baccarat è stato un gioco popolare tra i giocatori soprattutto dopo l’uscita del film di James Bond 007 Dr No. Negli episodi dell’agente segreto si parla di un gioco simile a questo gioco d’azzardo. In questo articolo, cercheremo di scoprire le teorie intorno alla concezione di questo gioco. Alcuni dei fatti qui citati possono essere screditati da alcune persone. Ma siccome i ricercatori stanno ancora brancolando per la paternità del gioco, è importante raccogliere tutte le versioni possibili.

Il gioco medievale

Una partita a carte in un pub

La prima teoria afferma che il baccarat esiste dal Medioevo. A quel tempo, la gente già giocava un gioco simile al baccarat. D’altra parte, secondo alcuni rituali legati a quest’epoca, le giovani vergini lanciavano qualcosa come una carta dei tarocchi o un dado per decidere il loro destino. Se il numero era 8 o 9, le donne potevano diventare sacerdotesse. Se il dado o la carta erano abbastanza sfortunati da mostrare un numero 6, il giocatore meritava la pena di morte. E per il numero 7, non dovrebbe più far parte del tempio. Anche se il caso è stato coinvolto in questa decisione, è ancora difficile vedere la connessione tra questo lancio di carte medievale e il baccarat.

L’origine francese

Carte medievali

Secondo l’opera del poeta Joseph Méry, la pratica di questo gioco iniziò nel sud della Francia. Secondo questo autore, la parola baccarat è un termine provenzale. Significa “bécarre” o “essere a zero”. “bécarre” significa quindi “essere alla fine della corda” o “essere rovinato”. Questo sembra davvero plausibile, soprattutto perché assomiglia al blackjack. Nel XVIII secolo, il blackjack non esisteva ancora, ma si giocava a “chemin de fer” o “ferme française” nei casinò di Parigi. I principi di questi due giochi sono identici in alcuni aspetti, da qui la teoria dell’origine del gioco del baccarat.

La versione italiana

Alcuni riferimenti all’inizio di questo gioco vengono anche dall’Italia. Nella lingua italiana Baccarat significa “niente”. Gli specialisti deducono una connessione con il significato del numero 10 e le cifre. Quest’ultimo era un banchiere noto per i suoi sotterfugi. Secondo la storia, gli furono persino tagliate le orecchie a causa delle sue cattive azioni. Un narratore potrebbe trovare la storia divertente, ma in ogni caso non si sa quale paese meriti il diritto alla nascita di questo gioco.

Un gioco europeo

Se la nazionalità del gioco non è né francese né italiana, è indiscutibile che sia comunque europea. Semplicemente perché nel XVII secolo era già popolare negli stabilimenti della Riviera in Francia. Dopo la sua nascita nella penisola italiana, il re Carlo VIII lo portò in Francia. Il re stesso era un appassionato del gioco.

La pratica del baccarat nel casinò

Nel XIX secolo, il gioco era solo per il divertimento dell’aristocrazia e della ricca borghesia. Ora è diventato un gioco leader nei casinò. Negli anni 1880, la Corte di Cassazione ha vietato il gioco in Francia. Ma questo non ha fermato lo sviluppo del gioco. Se vuoi sentirti come una di quelle star del cinema, gioca al baccarat con soldi grossi. La sensazione di essere un personaggio molto importante ne vale la pena!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post